PREVENZIONE

OSTRUZIONE VIE AEREE IN ETA PEDIATRICA

L’inalazione di corpi estranei è causa, ogni anno, di circa il 27% di tutte le morti accidentali dei bambini sotto i quattro anni di età. Più del 50% delle morti da inalazione di corpo estraneo avviene nei bambini di età inferiore ai 5 anni con un picco massimo di incidenza tra i 2 mesi e i 3 anni di vita.
In Italia, muoiono per cause legate all’ostruzione delle vie aeree circa 50 bambini ogni anno, 1 ogni settimana. Il cibo è il principale responsabile delle ostruzioni, ma anche tutti i piccoli oggetti come spille, piccole parti di giocattoli, o monete possono causare soffocamento.

Opuscolo Informativo sulla prevenzione ostruzione viee aeree in età pediatrica
prevenzione.jpg
Formato JPG 428.3 KB

SUPERVISIONE ATTIVA è il fondamento della prevenzione!

Ricorda: Un bambino che soffoca può non fare alcun rumore, quindi è fondamentale che gli adulti tengano lo sguardo sui bambini che stanno mangiando, non basta stare nella stessa stanza.

I bambini devono essere seduti quando si mangia: genitori e insegnanti dovrebbero garantire che i bambini non mangino in piedi, mentre camminano, corrono, giocano, guardano la televisione, sono sdraiati o in macchina. 

 

I bambini dovrebbero smettere di mangiare se si stanno per addormentare

 

I bambini, più sono piccoli più richiedono controllo mentre mangiano: sono facilmente distratti dalle cose circostanti e non prestano la massima attenzione al compito di mangiare. 

 

Il cibo non deve essere utilizzato per i giochi dei bambini: soprattutto quando i giochi consistono nel prendere al volo un alimento o mettere in bocca grandi numeri (ad esempio 10 olive tutte insieme) o quantità di cibo. 

 

Ai bambini dovrebbe essere insegnato a masticare e deglutire il cibo prima di parlare o ridere.

IL CIBO.

L’ostruzione delle vie aeree avviene per inalazione di corpo estraneo. Il corpo estraneo è, per sua stessa natura, solido, normalmente sferico (46% dei casi) o tridimensionale (28%). Il reflusso di latte nei primi mesi di vita raramente determina eventi apnoici che possano mettere a rischio la vita del bambino.
L’American Accademy of Pediatrics e altre società scientifiche nazionali suggeriscono l’allattamento esclusivo materno fino ai 6 mesi come prevenzione dall’ostruzione delle vie aeree. È necessario essere particolarmente attenti quando i bambini intorno all'età di un anno stanno sperimentando nuovi alimenti. Di seguito alcuni suggerimenti pratici per ridurre il rischio di ostruzione delle vie aeree:

Non dare ai bambini alimenti lisci e duri come arachidi e verdure crude, che necessitano di un ciclo masticatorio e che i bambini più piccoli non padroneggiano fino a circa quattro anni.

 

Non dare noccioline ai bambini, almeno fino a sette anni o più. Non dare caramelle dure, morbide e gommose, che possono conformarsi alle vie aeree ed essere difficilmente estraibili in caso di ostruzione. Non dare al bambino cibi solidi e lisci come hot dog, bastoncini di carota, uva, pomodorini pachino, olive, popcorn e confetti. La gomma da masticare non è appropriata per i bambini. 

 

È consigliabile tagliare o rompere il cibo in pezzi piccoli . È consigliabile cuocere le verdure in modo che diventino più morbide e più facili da inghiottire. 

STATISTICA: Tipologia del corpo estraneo.
STATISTICA: Tipologia del corpo estraneo.

I GIOCATTOLI.

Poiché il bambino nei primi anni di vita mette tutto in bocca per esplorare il mondo circostante, tutti i piccoli oggetti non alimentari sono potenzialmente a rischio di determinare incidenti da soffocamento. Per questi motivi, è “fortemente” consigliato leggere le indicazioni nella scelta dei giocattoli.


Alcuni oggetti elencati di seguente sono più frequentemente associati al soffocamento dei bambini e rappresentano gli oggetti non alimentari più a rischio:

Palloncini di plastica sgonfi o rotti

Spille

Monete

Biglie

Palline

Dadi

Tappi delle penne o degli evidenziatori

Piccole Batterie a pastiglia

 

Logo Europeo che indica che un giocattolo ha piccole parti oppure parti staccabili e NON è adatto ad un bambino di età inferiore a 3 anni per rischio di soffocamento.

Clicca sul logo per scaricare il PDF della campagna della Commissione Europea sulla Sicurezza dei Giocattoli